Mostra su Ernesto N. Rogers. – Lettere a uno sconosciuto.

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Mostra su Ernesto N. Rogers. – Lettere a uno sconosciuto.

24 Giugno @ 16:00 - 30 Giugno @ 22:00

Gratuito

Una Mostra di illustrazioni di Guglielmo Manenti

Nel 1938 durante il periodo delle leggi razziali  in Italia l’architetto Ernesto Nathan Rogers comincia un misterioso scambio epistolare con se stesso. In cui scrive del suo senso di solitudine, dell’incertezza della sua  vita in quanto ebreo, del potere delle dittature, di paure legate alla guerra, della vita che passa.  Era stato estromesso da tutti i suoi incarichi pubblici di architetto, la sua identità era in frantumi. Queste lettere raccolte  successivamente in un volume dal titolo “Lettere di Ernesto a Ernesto e viceversa” ed. Archinto sono scritti  intimi che mostrano aspetti profondi  di uno degli architetti razionalisti più impostanti del 900. Da una libera lettura, l’artista siciliano Guglielmo Manenti utilizzando dei frammenti di quelle lettere  ci conduce tramite le sue immagini tra illustrazione e fumetto in un percorso onirico, tra sogno e visioni reali. Quel senso di sdoppiamento presente nelle parole di Rogers, diventa un viaggio labirintico tra luoghi periferici. Quel rapporto costante con la scrittura di Ernesto Nathan Rogers diventa un monito per ricordare a se stesso di essere ancora in vita, ma in tanti momenti il pessimismo sembra avere il sopravvento. Letti oggi questi testi hanno qualcosa di  universale quella condizione di vita esiliata di  è riscontrabile in  tante  categorie sociali marginali. Questa mostra di Guglielmo Manenti interna al programma del Tact vuole far conoscere alcuni aspetti meno noti e intimi di uno degli artefici della trasformazione urbanistica negli anni 50 di Borgo San Sergio. 

Chi è Guglielmo Manenti?
Nato a Scicli nel 1976, vive e lavora a Modica. Illustratore, pittore e regista di film d’animazione, formatosi a Bologna, Londra e Berlino. Ha esposto le proprie opere in mostre personali e collettive dal 1996 in Italia e all’estero. Ha realizzato illustrazioni per diversi libri e riviste lavorando  sull’Ulisse di Joyce, su “La Metamorfosi” di Kafka, il “Woyzeck” di Buchner e sulle poesie di Majakovskij. All’estero ha collaborato con le edizioni Klett di Stoccarda e per la berlinese  Franckh Verlag  con cui ha pubblicato diversi libri tra cui “Gedanken aus Schwerkraftland” per i testi di Alexander Graeff e  “Der Zorn” sui testi della sceneggiatura del film di Pasolini “La Rabbia”. Collabora come disegnatore e attivista politico a diversi movimenti civili tra cui i No Muos in Sicilia e gruppi antirazzisti e ambientalisti in tutta Italia. Dal 2006 è regista delle video-azioni “EX” per un Bestiario Urbano in collaborazione con la casa di produzione Extempora di Ragusa e dal 2007 si dedica alla realizzazione di video di animazione, partecipando a festival di cortometraggi per tutta Europa. Tra i progetti tra arte e storia il coordinamento e le illustrazioni realizzati  per “Unheard Traces” in collaborazione con il Museumquartier di Osnabruck interno a Labor Europa, con esposizione itinerante conclusa alla House of European History a Brussels. E la partecipazione in collaborazione con l’artista Tania Bruguera per Manifesta 12 Palermo.

 

Mostra
Ingresso gratuito
Gli orari saranno comunicati a breve

 

Evento in collaborazione con Daydreaming Project nell’ambito del progetto “Utopie visibili. I luoghi della cura. La cura dei luoghi”, finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia.

Il TACT Festival è organizzato dal CUT di Trieste, grazie al sostegno della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia e della Fondazione Benefica Alberto e Kathleen Casali.
Il Festival è inserito all’interno della rassegna “Trieste Estate fuoricentro” promossa dal Comune di Trieste, realizzata a cura del Teatro degli Sterpi con il supporto tecnico di Hangar Teatri. 

Dettagli

Inizio:
24 Giugno @ 16:00
Fine:
30 Giugno @ 22:00
Prezzo:
Gratuito
Categoria Evento:

Luogo

Ex Casa del Popolo
Via Antonino di Peco
Trieste, 34100 Italia